Monthly Archives: Giugno 2017

Pro e contro dei social casinò games e la piattaforma rivoluzionaria lanciata da Greentube

Il mondo del gioco d’azzardo, così come tutti gli altri settori commerciali, è in continua evoluzione. Gli sviluppi tecnologici hanno permesso di trovare nuove soluzioni da mettere a disposizione degli utenti. Parliamo dell’introduzione, a partire dal 2013, dei social casinò games, ramo del gambling online capace di muovere fino a 31 miliardi di euro l’anno.

Social casinò games, cosa sono

La prima grande differenza da spiegare tra i social casinò games e i soliti casinò online è la differenza della “moneta” da usare. Nei social casinò games, infatti, non è previsto l’utilizzo di soldi reali, bensì soltanto quello di una “moneta virtuale”. In questo modo chiunque può provare l’ebrezza e il gusto dell’utilizzo di un gioco, senza rimetterci economicamente. I vari giochi disponibili, grazie a simulazioni, colori ed esperienze di gioco coinvolgenti, rendono l’esperienza degli utenti totale, con la sola differenza di giocare con soldi virtuali.

Altra differenza che caratterizza i social casinò games è la possibilità di accedere a questi particolari giochi direttamente attraverso i social network. In particolare è Facebook ad aver avuto un impatto importante sulla diffusione del fenomeno dei giochi virtuali. Meccanismi come la condivisione o la possibilità di giocare in contemporanea con amici, sfidandoli all’occorrenza, ha avvicinato moltissimi utenti a questo nuovo e particolare tipo di intrattenimento.

Come dicevamo i giocatori hanno la possibilità di sperimentare, senza l’uso di soldi reali, i più classici giochi d’azzardo come Slot Machine, Blackjack e Bingo. A disposizione ci sono anche giochi più recenti e con uno sviluppo diverso rispetto ai classici titoli gambling, tra i più diffusi (a partire dal 2015) c’è stato il fenomeno di Candy Crush.

Social casinò games: pro e contro

Come detto la grande differenza tra i social casinò games e i classici giochi d’azzardo è l’utilizzo di una moneta virtuale che azzera i rischi. Certo, l’esperienza di gioco potrebbe risultare meno esaltante, ma i giochi virtuali permettono a tutti gli utenti di divertirsi senza nessun patema d’animo. Vantaggio non da poco.

Eppure dire che nei social casinò games non esiste la possibilità di giocare con soldi reali non è esattamente vero. All’iscrizione, solitamente, si riceve un bonus di benvenuto iniziale, ovvero dei crediti virtuali per giocare, alla fine di questi crediti il gioco termina. Quindi per andare avanti, per salire di livello, per attivare opzioni speciali di gioco e altro ancora è necessario acquistare dei crediti, come in classici giochi free di una qualsiasi app.

Come detto il fenomeno dei social casinò games sono in netta espansione, soprattutto hanno avvicinato al mondo del gioco una grossa fetta di pubblico abbastanza giovane. Uno studio ha infatti appurato che la gran parte di giocatori è composta da un pubblico maschile che va dai 21 ai 35 anni. Ma anche tra le donne il fenomeno è diventato dilagante, attirando sempre più utenti.

Greentube Pro 2.0: lanciata la nuova versione

Anche i giochi virtuali sono in costante evoluzione, gli sviluppatori del settore lavorano per offrire esperienze di gioco sempre più reali ai propri utenti. E proprio in questo senso si inserisce il nuovo progetto di Greentube che ha lanciato una nuova versione di B2B: Greentube Pro 2.0. L’aggiornamento permette alle piattaforme terrestri di restare in contatto con i propri giocatori coinvolgendoli attraverso i casinò social games.

Con Greentube Pro 2.0 è stato dimostrato come i social casinò games siano in grado di attrarre gli utenti con soldi veri meglio di quanto facciano i casinò tradizionali. La piattaforma mette a disposizione oltre 183 giochi sviluppati da 5 diversi produttori.

La novità permetterà presto di coinvolgere diverse piattaforme online che collaborano attivamente con Greentube, il quale fornisce numero slot machine e piattaforme di gioco. L’obiettivo è quello di incrementare l’engagment dei propri utenti e aumentare il tasso di fidelizzazione attraverso la nuova tipologia di giochi presenti sul proprio palinsesto.

Il Coo di Greentube, Georg Cubo, ha dichiarato: “Con Greentube Pro 2.0 vogliamo fornire ai casinò terrestri un prodotto di casinò social che consenta loro di coinvolgere i giocatori al di fuori delle proprietà fisiche. Abbiamo a disposizione contenuti che non sarebbero in grado di provare a meno che non si trovino in un vero e proprio casinò“.

Ucraina Austria: statistiche, formazioni, cronaca

La partita Ucraina Austria era decisiva per noi italiani, usciti vincitori dal Galles. Infatti, da questo match usciva la nostra prima e unica avversaria negli ottavi di finale. L’Italia era favorita secondo molti bookmakers che seguono gli Europei di calcio (https://www3.sitiscommesse24.com/). Alla fine ha vinto l’Austria. Ecco le statistiche della partita e alcune conclusioni importanti.

La formazione di inizio

Ucraina (4-5-1) – Bushchan; Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Yarmolenko, Shaparenko (dal 23’st Bomfim), Sydorchuk, Zinchenko; Malinovskyi (dal 1′ st Tsygangkov)), Yaremchuk. A disposizione: Sudakov, Pyatov, Trubin, Dovbyk, Makarenko, Stepanenko, Krivtsov, Tymchyk, Sobol.

Austria (4-3-2-1) – Bachmann; Lainer Dragovic, Hinteregger, Alaba; Schlager, Laimer (dal 26′ st Ilsanker), Grillitsch; Baumgartner (dal 31′ Schopf), Sabitzer; Arnautovic (dal 45′ st Kalajdzic). A disposizione: Schlager,Onisiwo, Gregoritsch, Lienhart, Posch, Schaub, Pervan, Ulmer, Trimmel.

Si è giocato nell’Arena Nazionale di Bucarest, stadio che ospita le finali della Coppa di Romania e della super Coppa di Romania, nonché stadio classificato dall’Uefa nella Categoria 4. Finora qui si sono giocate quattro partite di Euro 2020, le squadre che hanno corso qui sono: Austria, Macedonia del Nord, Ucraina, Francia, Svizzera.

Statistiche della partita

Iniziando dall’Ucraina ha registrato: 5 tiri totali e 1 in porta, 51% di posseso palla, 455 passaggi, 81% precisione nei passaggi. 10 falli commessi, un fuorigioco e 4 calci d’angolo. L’Austria si giocava la possibilità di giocare la sua prima partita storica negli ottavi di finale, squadra con giocatori quasi tutti presenti nella Bundesliga, fortemente atletici e coraggiosi in campo. 18 tiri totali, 4 in porta, 455 passaggi, 49% possesso palla, 70% precisione passaggi. 11 falli commessi, 2 fuorigioco, 9 calci d’angolo.

Nessun cartellino segnalato, ecco la lista dei sostituti. Per l’Ucraina: Sobol, Sudakov, Kryvcov, Stepanenko, Marlos, Pyatov, Makarenko, Cyhankov, Bjjsjedin, Trubin, Tymcyk, Dovbyk. Per l’Austria: Schlanger, Ulmer, Posch, Ilsanker, Gregoritsch, Pervan, Lienhart, Trimmel, Schaub, Schopf, Onisiwo, Kalajdzic.

Interviste e dichiarazioni

L’Austria è una giocatore solida con giocatori di qualità. Sono compatti e forti atleticamente, con gioco loro. Abbiamo grande rispetto per loro e ci aspettiamo una bella partita. Entrambe giocheranno per vincere, anche se sappiamo che un punto ci basterebbe. Tuttavia in questo torneo non si può andare in campo con questa mentalità; giocheremo con l’unico obiettivo di vincere. Parole di Shevchenko.

F. Foda dopo la partita con l’Italia. Siamo tutti dispiaciuti, anche i giocatori, dopo questa eliminazione. Però siamo orgogliosi di questa prestazione. Tutto il paese è orgoglioso della Nazionale, abbiamo scritto la storia arrivando agli ottavi. Abbiamo perso di misura contro una delle favorite agli Europei. La nostra è stata una prestazione comunque straordinaria e sono orgoglioso.

S.S Lazio e il suo nuovo allenatore

La S.S Lazio annuncia che Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della prima squadra. Questo è il comunicato scritto dalla squadra nel suo sito ufficiale il 9 luglio 2021. Sull’account twitter la notizia è corsa veloce e la Lazio ha anche giocato sulla curiosità degli utenti con due foto che richiamano la personalità di Sarri, la sigaretta in mano mentre allena.

Maurizio Sarri è stato chiamato da Lotito per la Champions

Il contratto con Maurizio Sarri durerà due anni e costerà tre milioni a stagione racconta la Gazzetta. In più ricorda che l’addio a Simone Inzaghi non è stato semplice, l’ex capocannoniere celeste ha litigato con la dirigenza. Così i giornali raccontano “Un’operazione che la Lazio ha voluto portare a termine a tutti i costi… Lotito ha puntato su Sarri per pogammare il ritorno in Champions.

Simone Inzaghi ha da poco firmato il contratto con l’Inter, squadra campione che ha chiuso male con Conte.

Pirlo e l’ex tecnico dell’Inter sono gli allenatori, forse “disoccupati”, più discussi del momento: Oggi.it gli ha dedicato un’esclusiva fotografica tra gossip e curiosità. Entrambi gli ex allenatori hanno dei progetti e anche delle notizie di squadre europee interessate a stipulare contratti regionali.

La Lazio ha davanti a sé in classifica il Napoli, la Juventus, l’Atalanta, il Milan e l’Inter. Tutte squadre fortissime che puntano anche loro a vincere e mantenere in posto fino alla finale in Champions, una squadra italiana potrebbe veramente con questa forza di volontà arrivare a giocare il nuovo formato Uefa 2024/2025.

Anche i bookmakers online sono interessati a questo possibile esito, parliamo di portali di scommesse sportive del tipo www.toprally.it. Ancora non hanno creanto antepost ma da luglio e dopo la fine degli Europei di calcio, si inizieranno a scrivere i primi pronostici e forse le prime quote.

Qualcuno conosce bene Maurizio Sarri, ecco chi

L’allenatore Arrigo Sacchi conosce bene Maurizio Sarri approva la scelta della Lazio, lo dichiara a La Gazzetta dello Sport.

  • Sarri non ha bisogno di consigli, sa già quello che deve fare. È un allenatore che sa dare uno stile alle squadre, e questo non è da tutti.
  • Credo proprio che la stagione trascorsa in bianconero gli abbia insegnato molte cose. E siccome stiamo parlando di un uomo intelligente sono certo che questa esperienza lo abbia migliorato. Alla Lazio si troverà bene.
  • gli allenatori devono essere dei maestri, degli strateghi, e non soltanto dei tattici. Sarri è uno che insegna il calcio, i suoi ragazzi non hanno che da seguirlo e vedrete che otterranno grandi soddisfazioni. Certo, un po’ di tempo, all’inizio, bisogna concederglielo perché i castelli non si costruiscono dall’oggi al domani.
  • Nell’intervista, Arrigo Sacchi ha anche parlato dell’Italia che giocherà lunedì la prima partita degli europei contro la Turchia.
  • “l campionato europeo ci dirà il nostro reale valore. Nel frattempo, non dobbiamo scordarci che il ct e i suoi ragazzi hanno ereditato una Nazionale che dopo circa 60 anni ha mancato la qualificazione a un Mondiale, quello in Russia. Inoltre, i club italiani pur ‘rinforzati’ da giocatori stranieri non vincono tornei internazionali da undici anni.”

11 giugno 2021, iniziano gli europei Euro 2020

Onoreremo ogni minuto, scenderemo in campo con la spensieratezza di quando si è ragazzini e si comincia a giocare a calcio, ma anche con la responsabilità di chi rappresenta uno dei paesi più forti e belle al mondo. Queste sono solo alcune delle parole di Roberto Mancini, CT degli Azzurri, all’Italia, una lettera più lunga dove l’allenatore riflette anche sulle difficoltà vissute a causa della pandemia, prima del grande appuntamento sportivo.

“Sembra passata un’eternità – scrive – da quando abbiamo ottenuto la qualificazione in quella sera all’Olimpico contro la Grecia, era ottobre 2019, eravamo euforici e davanti a noi l’occasione di tornare all’Olimpico qualche mese dopo e toglierci una grande soddisfazione sportiva con l’Europeo itinerante.

Il 2020 doveva essere l’anno di una grande soddisfazione, l’anno in cui condividere una gioia insieme, ma sappiamo tutti come è andata.

È stato un anno in cui abbiamo cambiato le nostre abitudini, per alcuni sono stati mesi lontani dalle persone che amiamo, qualcuno purtroppo le persone che ama le ha perse. Mesi in cui le cose più semplici sono diventate complesse. Per nessuno è stato facile, eppure ognuno a modo suo ce l’ha fatta.

Le conseguenze della pandemia globale sono ancora evidenti e toccherà essere forti ancora per un po’.

Lo sport in questi momenti, come ho detto più di una volta, è uno strumento essenziale della nostra vita. Può aiutarci a stare meglio, può aiutarci a staccare temporaneamente da alcuni pensieri o momenti complicati. Lo sport può regalarci tante emozioni positive. Mai come ora ne abbiamo estremo bisogno.

Convocati Italia e Formazione probabile

Chiellini attaccante e capitano azzurro ha espresso i suoi pensieri sul debutto italiano agli europei. “La voglia di rifarci è tanta, la sconfitta con la Svezia a Milano per la qualificazione ai Mondiali non si può cancellare e ci rimane dentro. Siamo stati bravi però a trasformare quella delusione in entusiasmo, noi ma anche i tifosi che si stanno galvanizzando per una competizione che manca ormai da 5 anni.”

Da Tuttosport, ecco la lista dei 26 convocati di venerdì, giornata che prevede anche un momento di festa iniziare e tanti eventi legati al calcio, allo sport e alla musica.

  • Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino).
  • Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Psg), Leonardo Spinazzola (Roma), Rafael Toloi (Atalanta).
  • Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Frello Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Marco Verratti (Psg).
  • Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Juventus), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo).

C’è chi ipotizza anche delle formazioni, nei bookmakers l’Italia è favorita con quota, ad esempo su https://www.babibet.net/, a 1.51 contro gli 8 punti della Turchia e 3.70 del pareggio.

La prima formazione dell’Italia potrebbe essere: 4-3-3 con Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne. Sono indisponibili Pellegrini e Verratti-

La Turchia squadra 1 risponderebbe con un 4-1-4-1 e Çakir; Celik, Söyüncü, Demiral, Meras; Yokuslu; Karaman, Yazici, Tufan, Calhanoglu; Yilmaz. La nostra squadra avversaria non ha giocatori indisponibili.