Il piano per il trasloco perfetto

Come semplificare l’esperienza del trasloco

Quando pensiamo ad un trasloco, quali sono le prime parole che ci vengono in mente? Stress, fatica, scatoloni per la casa, disordine? Probabilmente si. D’altra parte queste cose sembrano dover essere per forza di cose delle costanti di ogni trasloco.

Se anche noi dobbiamo vivere questa esperienza, comunque, non è il caso di entrare nel panico. Con una buona organizzazione si può riuscire in questa impresa senza eccessivo stress.

Liberiamoci di ciò che non ci serve

La prima cosa che dovremmo fare è liberarci di tutto quello che non è necessario o che semplicemente non intendiamo portare nella nostra nuova abitazione: mobili, elettrodomestici, soprammobili o vestiti.

In questo modo semplificheremo di molto le cose. Come possiamo fare? Se agiamo con largo anticipo potremmo mettere in vendita diversi oggetti su un gruppo Facebook locale o su un sito di vendita di oggetti usati. Il resto potremo semplicemente regalarlo ad amici o parenti.

A questo punto dovremmo avere già le idee più chiare del tipo di trasloco di cui avremo bisogno.

Contattare una ditta di traslochi

Smontare, trasportare e rimontare i mobili può sembrare un’operazione semplice, anche se la realtà potrebbe essere diversa, soprattutto se non abbiamo gli attrezzi e l’esperienza necessari.

A volte, pur di non contattare una ditta specializzata e risparmiare sul costo del trasloco, non ci rendiamo conto dei rischi e dei costi supplementari legati al farlo in maniera autonoma.

Innanzitutto dovremo affittare un mezzo adatto per trasportare il tutto e pagare la benzina. Andrebbe calcolato anche il nostro tempo. Non essendo del mestiere, impiegheremo molto più tempo rispetto a quello richiesto da personale specializzato in traslochi, costringendoci forse a chiedere dei permessi dal lavoro.

Senza parlare dei rischi legati al dover trasportare oggetti pesanti su e giù per le scale.

Prepariamo il necessario

A questo punto dovremmo procurarci tutto quello di cui abbiamo bisogno per preparare i nostri scatoloni.

La cosa principale sono gli scatoloni. I cartoni dovrebbero essere in buono stato e non avere un cattivo odore. Non iniziamo a riempire le scatole troppo presto rispetto al giorno stabilito, cosa che creerebbe maggiore confusione ed aumenterebbe il nostro livello di stress.

Avremo anche bisogno di forbici, nastro adesivo, pluriball e carta da imballaggio. Il pluriball è indispensabile per avvolgere oggetti o superfici particolarmente delicati, mentre la carta da imballaggio servirà a riempire gli spazi all’interno dei cartoni per evitare che il contenuto urti al suo interno.

Affrontiamo una stanza alla volta, avendo cura di mettere gli oggetti più pesanti sul fondo. Non esageriamo nel riempire i cartoni per non renderli troppo pesanti e più soggetti a rompersi.

Prepariamo la nuova casa

Scriviamo su ogni scatola il nome della stanza, in modo che una volta arrivati nella nuova abitazione sappiamo già dove posizionarli.

Se non possiamo farlo noi, contattiamo qualcuno per effettuare una pulizia approfondita della nuova casa. Questa operazione sarà infatti più complicata in un secondo momento, quando la casa sarà in disordine e con tante scatole ed oggetti in giro.

Ricordiamoci inoltre di attivare la fornitura elettrica e del gas così da rendere il nuovo appartamento immediatamente abitabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *