La tecnologia porta sia cose positive che negative

Lo sappiamo tutti come la tecnologia degli smartphone, tablet o internet in generale abbia porta un’era digitale mai vista, tutto questo si è evoluto in 20 anni e le cose si stanno portando ancora più in là sicuramente. Quello che voglio domandarti oggi sono i pro e i contro di questa era digitali? Non li sai? Beh cerco di spiegartelo qui sotto.

I vantaggi della tecnologia

Uno dei vantaggi sicuramente è quello di ridurre le tempistiche di contatto con le persone, dato che una vota una persona per mettersi in contatto con un’altra doveva fare delle peripezie, pensiamo a chi si scriveva per lettera 70 anni fa e ora basta anche solo un messaggio su whatsapp.  Altrimenti basti pensare anche alle email che vengono capitate immediatamente alla persona. Una volta una lettera veniva spedita e arrivava dall’altra parte del mondo in mesi ora tutto viene inviato in pochi secondi facendo sentire le persone molto vicine tra loro anche se distanti migliaia di kilometri.

I lati negativi della tecnologia

L’altra faccia della medaglia porta con se dei rischi ai quali bisogna prestare molta attenzione. Lo vediamo sempre di più in questi anni le persone perdono la pazienza molto più facilmente non hanno più voglia di attendere, come anche la voglia di convivialità che può darti un’altra persona o coltivare rapporti reali con altre persone, l’incontro fisico ormai non c’è più c’è solo la dipendenza dello stare da soli in un angolo e condividere tramite i social i propri sentimenti.

Tra queste persone possiamo sicuramente intravedere le persone che hanno una dipendenza da internet e dalle nuove tecnologie in genere che escono ogni anno più frequentemente. Poi è vero anche che le persone tendono a manifestare in modo subdolo ogni giorno la dignità e l’integrità delle persone senza tanti problemi, se ne vedono tutti i giorni sui social o sbaglio? Questi rischi portano rifugiarsi e allontanarsi dalla realtà portandosi dietro l’etichetta di vittima o di quel fenomeno veramente brutto che è il revenge porn cioè la pubblicazione di video o immagini intime che non hanno avuto il consenso dell’altra persona. Questo tipo di comportamento  porta  a svilire la vittima con la vergogna, l’aggressività e il disprezzo, portando la persona anche al suicidio.

Insegnamenti utili

Sicuramente l’insegnamento deve partire da noi adulti e dobbiamo trasmetterlo ai nostri figli con certe regole e insegnamenti. Sicuramente bisogna seguire i ragazzi e i propri figli in questo percorso e fargli imparare il valore reale che ha questo tipo di tecnologia. Se si notano certi atteggiamenti di disagio o cambiamenti repentini del comportamento bisogna sicuramente ascoltare, osservare e cercare di comprendere la persona. Bisogna in questo caso portare il rapporto con il figlio o con il ragazzo alla pari cercando di diffondere fiducia e trasparenza nel rapporto e quindi non portare un controllo passivo come potrebbe portare un insegnante o un educatore privato.

Sicuramente noi adulti siamo su delle strade molto limitate dato che non possiamo sempre sapere cosa fa nostro figlio però sicuramente portando e insegnando fin dall’inizio comportamenti e portando regole giuste dentro casa si potrebbe portare alla via giusta il proprio figlio senza andare a fare un insegnamento passivo come detto prima, sicuramente una strada tortuosa e che deve essere presa con molta pazienza.

L’illuminazione del tuo bagno

Quando si parla di bagno non si può non pensare anche all’illuminazione, che credo sia una delle cose importanti  per avere un bagno bello luminoso non soltanto con la luce naturale del sole ma anche con faretti e lampadari accessibili a tutti. Oggi ti vado a spiegare l’illuminazione perfetta per lo stile del tuo bagno.

È uno dei protagonisti essenziali del nostro arredamento la luce artificiale, soprattutto nei bagni che ci vuole molta luce e dove di solito il bagno a delle dimensioni sicuramente moo più ridotte di altre stanze come la cucina o le camere da letto. Ecco che accessori come applique, plafoniere, faretti e specchi retroilluminati sono essenziali per raggiungere la perfezione per il nostro bagno. Il bagno può portareanche più design da quello scandinavo a quello green o con un atmosfera un po’ retrò. Sicuramente abbiamo elencato qui sotto le ambientazioni più usate per il proprio bagno.

Illuminazione scandinava

Una prima atmosfera molto richiesta è quella nordica cioè scandinava precisamente. In questi bagni si consiglia di mettere due lampadari cadenti  simmetrici che cadono ai lati dello specchio. I lampadari devono avere una forma sicuramente rotonda e trasparente, sicuramente porteranno molta luce mentre farete la beauty quotidiana.

Illuminazione Eclettica

Con questa illuminazione ci sta molto bene la carta da parati con uno specchio riflettente che rispecchia le opere d’arte che hai ai lati della stanza. Questo tipo di atmosfera porta sicuramente dei faretti incassati nella parete.

Il bianco e nero va bene?

Questo tipo di bagno va bene per chi ha il cuore minimalista, colori veramente sobri dato il bianco e il nero, con pochissimi dettagli. Quei piccoli dettagli che escono fuori vengono esaltati sicuramente e soprattutto dall’illuminazione, che sia uno specchi retroilluminato o un lampadario pendente lungo la parete.

Etnico per chi ama stare sempre in viaggio

La sensazione di questo bagno è quella d non stare a casa sicuramente ma da un’altra parte, i profumi o gli acessori su questo bagno richiamano sicuramente i posti che hai visitato negl’anni. Un tocco veramente sublime a questo bagno potrebbe essere il lampadario sopra alla vasca da bagno per portare cosi un relax immediato dopo una dura giornata di lavoro.

Il vintage porta sempre dei benefici

Un fascino che va sempre di moda, dato anche i suoi toni caldi, in questo caso il vintage ha dei colori molto caldi e deve avere degli accessori non attuali ma di molti anni fa così da poter far vagare la persona indietro nel tempo in tutta liberà e serenità. Per questo tipo di bagno l’illuminazione adatta è quella di avere da appique di vetro opaco  e delle parti in ottone, sicuramente ti sembrerà di tornare a più di 50 anni fa.

Il romantico

Le persone romantiche sicuramente non vogliono perdersi un bagno  che li descriva su tutto. Queste persone vogliono un bagno estremamente sofisticato e glamour anche nel bagno oltre che nelle altre stanze. Sicuramente in questo bagno la cosa migliore è avere un lampadario con dei pententi in vetro. Sicuramente con un lampadario cosi il bagno diventa molto più raffinato e incredibilmente dolce

Il vetro e le sue potenzialità

Quando penso a una costruzione edile, uno dei miei pensieri va alle finestre di vetro, punto debole delle costruzioni edili.

In questo articolo voglio continuare un argomento già trattato, l’involucro cromogenici. Più in specifico voglio approfondire il tema del funzionamento dei vetri cromogenici.

Nell’articolo: L’edilizia e l’involucri cromogenici termocromici introduco un tipo di vetro che probabilmente sostituirà in futuro i vetri convenzionale nelle costruzioni edili.

Già nel 1978 Richard Rogers affermò che “la casa, l’appartamenti deve diventare come l’animale camaleonte che si adatta”. A quasi trent’anni dalle parole dell’architetto londinese sono stati fatti notevoli progressi nel campo della produzione, lavorazione e applicazione del vetro in architettura. A oggi i vetri più innovativi sono quelli contenenti dispositivi cromogenici.

Il termine cromogenici è stato introdotto dagli studiosi Lambert e Granqvist al fine di designare la scienza che studia i materiali in grado di cambiare le proprie caratteristiche ottiche in risposta ad uno stimolo esterno. Nel campo dell’edilizia l’utilizzo di queste tecnologie consente di realizzare involucri trasparenti a prestazioni variabili, smart window, che rispondono sia ad esigenze materiali di tipo qualitativo-ambientale sia al bisogno simbolico dell’architettura di rappresentare, attraverso segni concreti, l’eterogeneità dei cambiamenti contemporanei.

L’edilizia e l’involucri cromogenici termocromici molte volte non ci rendiamo conto ma la finestra risulta ormai un punto debole dell’edificio e dobbiamo cercare di migliorare questo particolare costruttivo. Come persona, osservo con molto stupore a questo bel settore che si sta sviluppando in una fantastica professionalità.

Il nuovo vetro

Le caratteristiche di un materiale termocromico si trasforma attraverso una reazione chimica che è in grado di modificare l’equilibrio molecolare. Il comportamento termocromico si verifica mediante l’impiego di composti organici, inorganici e film di ossidi metallici, oppure attraverso gel polimerici. I composti termocromici organici e inorganici sono per lo più utilizzati per sistemi termocromici applicati nell’impiego della vita di tutti i giorni, quali ad esempio gli inchiostri termicamente reattivi (utilizzati ad esempio nell’oggettistica) e particolari tipologie di capi di abbigliamento in grado di automodificare il proprio assetto in relazione all’incidenza solare.

Per l’applicazione in architettura sono invece utilizzati più specificatamente i film di ossidi metallici e i gel polimerici che sono quelli, in fase di sperimentazione di laboratorio per poter essere immessi sul mercato. Si possono distinguere nella potenziale applicazione sugli involucri architettonici tre principali tipi di sistema termocromico:

-il sistema con ossidi metallici

-il sistema a separazione di fase

-il sistema con particelle fisse.

Il vetro e il sistema a ossidi

Al superamento di una temperatura critica, gli ossidi metallici passano dallo stato di semiconduttore (nel quale risulta trasparenti) allo stato mettalico (diventando riflettenti) Tra gli ossidi metallici il più utilizzato è il Biossido di Vanadio, che varia le proprie caratteristiche chimiche e ottiche superata una temperatura critica intorno ai 70° C. Per un corretto impiego in architettura sono in corso ricerche per abbassare questa soglia; recenti studi sono riusciti ad abbassare la temperatura di transazione a 30° C incorporando nel vanadio basse concentrazioni di tungsteno.

Il vetro e il sistema a separazione

Nel sistema a separazioni di fase due componenti base, dotati di differenti valori di rifrazione, sono miscelati a formare una soluzione trasparente. Al superamento di una temperatura critica, le due componenti si separano, causando la riflessione della luce assumendo una colorazione latiginosa. I problemi legati ai composti polimerici riguardano l’instabilità alla radiazione ultravioletta, che si manifesta con l’ingiallimento dei materiali, influenzandone le proprietà energetiche; il degrado per effetto dell’umidità e dell’ossigeno sui composti polimerici; la durabilità; la disomogenità durante il mutamento termocromico.

Il vetro e il sistema con particelle fisse

Nei vetri a sistema con particelle fisse le particelle che riflettono la luce sono immerse staticamente nella matrice polimerica. Alle basse temperature l’indice di rifrazione di queste particelle è assimilabile a quelle delle matrice polimerica nella quale sono immerse. Se l’indice di rifrazione delle particelle aumenta improvvisamente con la temperatura, si può raggiungere il cambiamento termotropico. Oltre la temperatura critica quindi, l’indice di rifrazione e il layer diventa opaco. Purtroppo l’indice di rifrazione alle basse temperature della matrice e delle particelle disperse sarà identico solo in un punto: ciò significa che dei problemi di opacità permangono anche allo stato trasparente. Devo ammettere che il settore del vetro sta crescendo e sarà la nuova era dell’edilizi, un settore complesso e molto costoso. Sono curioso di vedere questi grandi cambiamenti.

 

l’ecosostenibilità per la nostra casa

rispetto dell’ambiente grazie allo sviluppo

L’edilizia non fa eccezioni ma quello che mi sorprende nel settore edile è il grandissimo cambiamento che stiamo assistendo continuamente. Le imprese edili sono chiamate continuamente a sviluppare nuove innovazioni.

Personalmente ne sono entusiasto, molte volte non ci accorgiamo ma tra di noi ci sono imprese innovative. Imprese fatte di persone che descrivono il loro settore/lavoro come una melodia piacevole da ascoltare. Si comprende da queste persone, l’impegno, la costanza che ogni giorno applicano per realizzare qualcosa e alla fine, hai nostri occhi sembra prodotta con estrema facilità.
Si tratta di affermare nuovi modelli culturali che coinvolgono la società e le industrie edilizie in relazione al contenimento degli impatti ambientali, come già avviene, gli impegni e le preoccupazioni di natura etica e ambientale come elemento centrale della visione strategica di un modello sostenibile dei processi di produzione.

Per i prodotti da costruzione edile le connessioni fra modelli economici, pensiero ecologico e strategie di marketing richiedono che l’intero sistema sia meno finalizzato al consumo non sostenibile, in coerenza con i programmi per il cambiamento climatico, le istanze ecologiche, la qualità della vita, la salute, l’istruzione, l’integrazione, lo sviluppo.

La frontiera della sostenibilità e della bioedilizia, grazie all’uso di prodotti locali, accanto al riciclaggio, a un senso dell’energia che ne massimizzi il rendimento, riducendo i consumi e il co2, fanno la nuova frontiera dell’edilizia e che ogni costruzione edile deve porsi come regole (innovative) inviolabili.

Nel settore delle costruzioni edili con i principi della bioedilizia si incorporano conoscenze qualificate in beni e servizi, efficace valore aggiunto per gli scenari competitivi e per le numerose implicazioni che raccordano processi costruttivi evoluti e modalità di innovazione di prodotti sia incrementali che radicali.

Questo concetto trova pienamente riscontro su determinate strutture, tipo case in legno o case in paglia; qui la conoscenza della tecnica costruttiva gioca un ruolo fondamentale per evitare problemi assai gravi. Tipo la formazione di condensa.

I costi energetici aumentano

L’aumento dei costi energetici e  le conseguenze correlate ai cambiamenti climatici dovute ai gas clima alterati pongono la questione del rendimento energetico come momento prioritario nell’agenda politica, industriale e delle costruzioni edili.

Nei momenti di crisi economica si richiede: da un lato di salvaguardare i patrimoni di conoscenze, competenze e saperi acquisiti che risultano a rischio per effetto di tagli e ridimensionamenti in termini di chiusura di specifiche attività, di riduzione dell’organico o di delocalizzazione, dall’altro può essere opportuno “rilanciare” lo sviluppo di prodotti e applicazioni innovative come scelta strategica per differenziarsi e approcciare nuovi mercati o per inserirsi in un mercato che diventerà verosimilmente più esigente ma potenzialmente più ampio.

Da molti anni ormai l’umanità sogna e progetta città totalmente ecosostenibili (almeno, quella parte di persone più sensibili alla preservazione dell’ambiente): città alimentate dal sole e dal vento, a basso tasso d’inquinamento, in grado di contribuire ad avviare strategie concrete per risanare i danni già sofferti dal pianeta.

Realizzare un’intera città eco

È in questo senso che va letto il progetto per realizzare Masdar City, città commissionata appunto dalla Masdar, società leader nel settore delle rinnovabili (a sua volta facente parte della Mubadala Development Company, società per lo sviluppo immobiliare ed economico di Abu Dhabi). Il progetto ha visto l’investimento di importanti somme di denaro: nel complesso si parla di più di diciotto miliardi di dollari.

Masdar City sorge nel bel mezzo del deserto a pochi chilometri dalla capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi: si tratta di una vera e propria oasi nel deserto (tanto che la parola “masdar” si traduce in “sorgente”).
Il progetto prevede che la città nuova di zecca della Masdar sia completata entro il 2025; i lavori sono stati avviati nel 2008, ma hanno subito una forte battuta d’arresto già nel 2012: ciò potrebbe compromettere il successo dell’impresa entro i tempi originariamente previsti dal progetto.
Benché lo stato di completamento dei lavori sia già in fase piuttosto avanzata, la città appare pressoché deserta allo stato attuale, a differenza dell’irachena Bismayah, (già in parte abitata).

A pieno regime, questo nuovo centro urbano ospiterà circa 40.000 persone, più altri 50.000 pendolari: non si tratta certo di una metropoli, ma mai come in questo caso le dimensioni non contano (è l’idea stessa di una città alimentata quasi del tutto dalle rinnovabili che nutre la nostra curiosità). La città si estenderà su 640 ettari.

Una città che vive in stretta relazione con il sole ed in base ad esso ha definito (o per meglio, definirà) le proprie necessità: se da un lato circa l’80% dell’energia prodotta a Masdar City proverrà proprio dall’irradiazione solare, dall’altro i cittadini saranno in grado di difendersi dagli scottanti raggi della nostra stella.

In un’attenta definizione degli spazi urbani, si è fatto in modo da intendere gli edifici non solo in base alla classica funzione di ospitare scuole, abitazioni ed esercizi commerciali: gli edifici sono disegnati in modo da prolungare il maggior numero di ore possibili le ombre che si andranno a proiettare sulle strade, in modo da proteggere i passanti dal furore del deserto.

Vi sono altre strategie che verranno adottate per fare in modo che la temperatura per le strade della città si mantenga molto più bassa rispetto all’ambiente desertico circostante: ne è un esempio la realizzazione di un anello perimetrale ricco di vegetazione, il cui obiettivo sarà intercettare e mitigare gli effetti delle tempeste di sabbia che altrimenti si abbatterebbero sull’abitato.

 

Calcio, Inter:  il ritorno di Romelu Lukaku 

L’attaccante belga dell’Inter, è stato in out per circa un mese e mezzo saltando alcune partite. Adesso il calciatore Romelu Lukaku, sta già lavorando ed allenarsi per tornare a giocare con la sua Inter. Gli utenti possono seguire tutte le partite sulla piattaforma dedicata dove è possibile trovare le offerte dei bookmakers e i consigli utili sui nuovi pronostici, statistiche, vantaggi e ricchi premi che si possono ottenere su sportaza scommesse e bonus benvenuto.

Linfortunio

Romelu Lukaku ad Agosto è stato costretto a fermarsi per un problema al flessore mentre si allenava per la partita Inter-Cremonese. Per il suo ritorno già previsto per Inter-Viktoria Plzen in Champions, i tifosi lo hanno accolto con dei boati che lo hanno incoraggiato. Infatti, il calciatore, appena iniziata la partita ha festeggiato con tutta la sua squadra la vittoria e la qualificazione. Nonostante Romelu Lukaku sia tornato in campo da gioco, non è ancora guarito del tutto, dunque giocare sì, ma senza approfittare. Per ristrutturare una casa e mettere il parquet, oltre alla gestone degli impianti per un buon rinnovo, ci sono da scegliere i vari tipi di materiale di parquet dove bisogna sapere più che altro quale potrebbe essere quello adatto ma soprattutto quello migliore per la casa dove per avere maggiori informazioni si può leggere tutto su questo link. 

In panchina?

A questo punto, non si esclude che il mister Simone Inzaghi decida di schierarlo titolare per la prossima partita di sabato che sarà Inter-Sampdoria. Però, far giocare il calciatore belga per poco tempo non ne vale nemmeno la pena, anche se gli altri giocatori possono benissimo continuare ad essere in campo per affrontare una partita senza di lui. Dunque l’allenatore Simone Inzaghi, potrebbe inserire Romelu Lukaku dalla panchina durante il secondo tempo della partita in modo da farlo giocare mezz’ora. L’importante per il mister è preparare il calciatore belga ad essere in forma più che altro per il prossimo scontro che ci sarà contro la Juventus dove Simone Inzaghi  potrebbe metterlo in coppia con Lautaro Martinez.

Possibile convocazione ai Mondiali in Qatar

Romelu Lukaku, in questa stagione ha fatto solo 3 presenze in campionato, segnando un gol nella partita Inter- Lecce. In effetti la sua assenza è stata piuttosto pesante per Simone Inzaghi e la squadra dell’Inter, perchè senza il bomber si sono verificate parecchie difficoltà dove l’Inter ha perso addirittura dei punti molto importanti più 17 gol subiti, che per una squadra big del campionato è proprio una bella rimessa. Il Mondiale è vicino e quindi non si esclude che il belga possa essere convocato, tuttavia non è costretto a saltare l’occasione e dunque la possibilità ci potrebbe essere, ma questo lo sapremo nei prossimi giorni.

Gli infortuni dell’Inter

Ma oltre al giocatore Romelu Lukaku, un altro che potrebbe recuperare Simone Inzaghi è Roberto Gagliardini che sembra tornato ad allenarsi già da diversi giorni. Il calciatore, probabilmente sarà disponibile e messo in panchina, anche Joaquin Correa ha un piccolo out, ma nulla di grave, per un problema tendineo al ginocchio sinistro, ma nei prossimi due giorni si capirà bene tutto e se Simone Inzaghi vorrà rischiarselo. Invece per Marcelo Brozovic, sembra che le cose vadano meglio, salterà anche la prossima settimana le partite, ma è verso il ritorno poichè la sua situazione è migliorata. Per quanto riguarda il portiere Alex Cordaz, resta ancora fermo per molto tempo per il suo infortunio al legamento collaterale mediale del ginocchio, dunque del suo recupero non se ne parla proprio almeno per il momento.

La sosta dei Mondiali

Si avvicina la sosta dei Mondiali in Qatar e l’Inter avrà 7 calciatori che partiranno per questo evento. Nonostante tutto per ora, i nerazzurri cercheranno di calendarizzare gli impegni in quel periodo di sosta per le date e i luoghi delle amichevoli. Infatti già ad inizio Dicembre l’Inter potrebbe volare verso Malta, poi in seguito a Siviglia per affrontare l’amichevole contro la squadra dei Betis. Dopo questi due affronti, nella giornata del 22 Dicembre si va a Reggio Calabria per poi terminare l’ultima partita che sarà Sassuolo-Inter per la giornata del 28 Dicembre così da finire un’annata che finalmente se ne va per poi ricominciare presto un’altra sperando che per l’inter e per Simone Inzaghi  sarà un nuovo anno migliore.

Calcio francese: aggressione contro la campionessa Kheira Hamraoui

La violenza che entra nel mondo del calcio e, questa volta, non in campo o dentro gli spoiatoi, fuori, tra atlete del PSG. Un racconto agghiacciante, anche perché si parla di calcio femminile di prima serie, quello che dovrebbe avere lo stesso numero di pagine dei campionati maschili e invece è sempre una seconda scelta da seguire.

La violenza che entra nel calcio non è mai una bella notizia, perché lo sport viene seguito dai più giovani, perché non è mai bello quando una persona si fa male e non per infortuni dietro ad un pallone, perché inizia ad esserci forte la necessità di controlli, sensibilizzazioni dentro e fuori gli spalti, l’importanza al rispetto delle regole, dell’onestà sportiva, della sana competizione e della constatazione che lo sport è saper apprezzare le differenze. Ecco il drammatico racconto che stanno riportando tutti i giornali.

I fatti

Kheira Hamraoui è centrocampista del PSG femminile, squadra che ha vinto contro il Real Madrid 4 a 0 nella Champions League femminile. Questa competizione è seguita anche dai bookmakers online internazionali, come dimostrato da: www.bet2u.info.

Nella partita contro il Real Madrid non ha giocato, ed è stata sostituita dalla compagna di squadra Aminata Diallo. I motivi dell’assenza sono stati definiti personali, poi la cronaca ha riportato in tutto il mondo che cosa è successo.

Giovedì sera, Kheira Hamraoui stava rientrando a casa in auto e vicino c’erano anche Diallo e altre due compagne di squadra. Erano state ad una cena organizzatà dalla società. Tutte le ragazze, vengono fermate da uomini mascherati, il viso era coperto da passamontagna. Hamraoui viene portata fuori dall’auto e colpita con spranghe su gambe e mani. I racconti riportano che vengono aggredite anche le altre calciatrici ma molto meno, soprattutto Aminata Diallo.

Il retroscena

Tutti i giornali riportano che Aminata Diallo sia sospettata dell’aggressione, la vicenda però è ancora da approfondire da parte degli inquirenti. La compagna della campionessa del PSG, infatti, è stata interrogata dalla polizia il 10 novembre. Gli agenti hanno notato come sia stata meno aggredita rispetto ad Hamraoui, il sospetto è che possa avere un ruolo primario nell’aggressione. Possibili motivi: l’invidia per dinamiche all’interno del PSG e della Nazionale.

Il PSG ha confermato con una nota ufficiale la custodia di diallo da parte della polizia presso il servizio regionale di Versaille in seguito all’attacco ad una delle giocatrici. Il PSG ha condannato l’atto di violenza, ha dichiarato la sua vicinanza alla giocatrice colpita, di voler collaborare con la polizia e anche di voler garantire la sicurezza delle altre calciatrici.

Un caso analogo in un altro sport

Hamroui tornerà a giocare in Nazionale e anche nel PSG, ci vorrà tempo per guarire scrivono i giornali, ma non sarà impossibile riprendere a giocare. La violenza nello sport è di attualità, per tanto tempo si è parlato delle iniziative UEFA contro cori razziali, sessisti e omofobi, si ritorna a parlare anche del comportamento degli sportivi, dei tecnici. Per una volta le tifoserie si salvano, ma anche per loro è necessario costruire una nuova sensibilità. Sulla violenza tra sportivi si ricorda un episodio in contesto olimpionico, anno 1994, tra due pattrinatrici statunitensi. Nenci Kerrigan fu colpita con un manganello dall’ex marito di Tonya Harding.

Due settimane di Serie A: calendari e pronostici dell 4 e 5 giornata

La particolare organizzazione degli impegni di molte squadre in Uefa e giocatori in Nazionale o nelle rispettive nazionali portano a due giornate di Serie A concentratissime.

I club faticheranno non poco nei prossimi giorni, ed è una di quelle fasi di un campionato dove la stanchezza può essere considerato un fattore determinante anche nel betting. Infatti, mentre nelle quote 1×2 o simili si tiene conto dei risultati dell’ultimo match e calcoli matematici (oggi realizzati anche con software o sistemi AI), nelle scommesse asiatiche e in particolare nell’handicap si tiene conto di una piu’ precisa capacità delle squadre di giocare bene o male. Ma andiamo per ordine, iniziando da classifica e partite.

Classifica generale e situzione Champions, Europa e Conference League

Roma, Milan e Napoli sono le prime tre squadre in classifica, tre vittorie consecutive, nove punti raggiunti. Al quarto posto, l’Inter con due vittorie e un pareggio e sette punti. Come Udinese al quinto posto e il Bologna al sesto posto. La Lazio si colloca al settimo posto con sei punti, a causa di una sconfitta dopo due vittorie, seguita dalla Fiorentina in ottavo posto. Seguono: Sassuolo, Atalanta, Torino, Empoli, Genoa, Venezia, Sampdoria, Juventus al sedicesimo, Cagliari. In area retrocessione, Spezia, Verona, Salernitana, le ultime due con tre sconfitte successive.

In Champions, la Juventus ha vinto, l’Atalanta ha pareggiato, Milan e Inter hanno perso. In Europa League il Napoli pareggia, perde la Lazio. La Roma con cinque punti vince in Conference League sul Sofia.

Il calendario della quarta giornata

La prima partita della quarta giornata è Sassuolo Torino, nei bookmakers stranieri la squadra di casa è favorita, poco probabile il pareggio. Al momento della scrittura le squadre entravano in campo con un 4321 contro un 3421. Raspadori si trova davanti Sanabria. Berardi, Duricic Boga dietro per il Sassuolo, Brekalo e Praet dientro a Sanabria per il Torino.

Le partite del 18 settembre sono tre per la quarta giornata. Giocano Genoa contro Fiorentina, Inter contro Bologna, Salenitana contro Atalanta. Le squadre favorite sono Fiorentina, Inter, Atalanta.

Domenica 19 settembre, cinque partite distribuite nella giornata partendo dall’ora di pranzo. Empoli Sampdoria, Venezia Spezia, Lazio Cagliari, Veronaa Roma, Juventus Milan.

Empoli e Sampdoria sono squadre molto simili, si esclude però il pareggio. Il Venezia è favorito di poco rispetto allo Spezia, la Lazio è favorita sul Cagliari. La Roma potrebbe vincere sul Verona, la Juventus è potenzialmente favorita ma affronta il Milan e l’incontro sarà molto difficile. Entrambe le squadre in Champions hanno segnato diversi goal, i rossoneri non hanno vinto ma il match contro il Liverpool è stato combattuto con determinazione.

Della quarta giornata rimane Udinese contro il Napoli, favorito nella vittoria, si esclude il pareggio.

Il calendario della quinta giornata

I bookmakers stranieri come https://www.rabonascommesse.info/ fermano il loro calendario prematch al 23, ma ci sono altri che quotano anche la sesta giornata, molto attaccata con le date alla precedente.

Ecco calendario e pronostico. Al 21 luglio giocano Bologna contro Genoa, Atalanta contro Sassuolo, Fiorentina contro Inter. Favoriti al momento della scrittura, prima della quarta giornata, sono: Bologna, Atalant e Inter.

Al 22 settembre giocano: Spezia Juventus, Salernitana Verona, Cagliari Empoli, Milan Venezia. Le squadre favorite sono: Juventus, Verona, Cagliari e Milan.

Al 23 settembre giocano Sampdoria Napoli, Torino Lazio, Roma Udinese. Squadre favorite: Napoli, Lazio, Roma. La sesta giornata si giocherà dal 25 al 27 settembre mentre molti club si preparano anche per i prossimi impegni Uefa.

Quali sono i migliori produttori di software per i giochi di casinò

Il gioco d’azzardo online in questi anni ha preso piede e così c’è stato anche uno sviluppo tecnologico elevato. Le realtà online esistono già dagli anni ’90 ma si sono ampliate sia come fama che come introiti con l’avvento dei casinò online e delle app per i cellulari.

Se volete provare a giocare online o a scommettere dal vostro smartphone potete farlo analizzando i nuovi bonus di Unique Casino.

In questo articolo andiamo ad esaminare come mai c’è stato questo sviluppo sia nella diffusione che nell’utilizzo e quali sono le caratteristiche primarie e le tecnologie che hanno permesso questa crescita.

Microgaming

La società è nata nel 1994 e sembrerebbe essere la prima ad aver sviluppato dei software per i casinò online. Oltre alla grande esperienza fattasi nel corso degli anni la sua diffusione così ampia è data dalla loro professionalità e qualità. La produzione dei giochi che inserisce online è molteplice e si aggiorna ed alimenta mensilmente.

Sono giochi che riescono a tenere il giocatore attivo e coinvolto. Alla luce di questo l’azienda viene scelta come provider principale da molte piattaforme online di casinò per la lista dei cataloghi di slot machine, videopoker e blackjack. All’interno di questi casinò al momento dell’iscrizione si può usufruire sia di un bonus di benvenuto per usare nuovi giochi o di free spin per le slot machine.

Microgaming è una società che si muove su più fronti, il primo è quello dell’aggiornamento delle tecnologie già esistenti con nuovi programmi e tecnologie, l’altro quello di sperimentazione delle tecnologie nuove. Nel maggio del 2016 lanciò un pacchetto di giochi per Oculus Rift specialmente quelli per  le roulette in VR.

Playtech

Fondata nel 1999 è un’altra delle aziende più anziane del settore. Inizialmente lavorava solo nel settore legale esaminando le leggi nazionali che erano molto restrittive e apparendo come un’azienda seria e sicura nel gaming online.

L’innovazione che ha avuto ha seguito degli importanti passaggi: l’inserimento della modalità multiplayer e la possibilità di accesso con un solo account in tutti i giochi. La qualità è stata alla base nella crescita della società con l’assunzione di nuovo personale per seguire la creazione di nuovi giochi assicurando quantità e qualità.

La Playtech è in continua espansione ed è affiliata alle realtà di community, aggregators e providers. Da poco c’è stato anche un nuovo accordo con la Scientific Games che le permetterà di essere inserita nel loro set promozionale.

Net Entertainment

Nata nel 1996 è conosciuta anche come NetEnt e fornisce giochi in tutto il mondo a 170 casinò. Nel 2011 non appena le leggi permisero l’apertura per i fornitori di giochi d’azzardo online fu la prima ad entrare nel mercato attraverso l’AAMS.

La varietà è uno dei suoi punti forti e lo può fare grazie alle migliaia di dipendenti che ci lavorano creando nuovi contenuti originali che invogliano il giocatore ad usarli.

Questa azienda detiene il record di jackpot più alto mai vinto. Sulla slot Mega Fortune un finlandese vinse 24 milioni di dollari. Questo ha fatto si che la NetEnt è considerata affidabile e sicura nel mondo dei casinò online.

Formula E: arriva sui circuiti anche la Maserati con motore elettrico 

Anche la Maserati arriva nella Formula E. La vettura in forma elettrica ed innovativa, andrà a catturare gli scenari dei circuiti per slittare in pista. Per gli amanti del gioco digitale, la piattaforma sulle varietà di giochi disponibili, offre a tutti gli utenti ricchi bonus e vantaggiose promozioni dove è possibile divertirsi con il gioco preferito anche partecipando in modalità live e dall’apposita app mobile, che per avere maggiori informazioni si può andare su 22bet italia link 2022.

La nuova Maserati

Per le ultime tendenze del mercato immobiliare a Milano sui prezzi delle abitazioni e sapere nel dettaglio le informazioni necessarie si può cliccare qui. Il primo marchio italiano, dal prossimo anno, andrà a competere nell’Abb Fia Formula E World Championship. La Maserati apre le porte all’ innovativo motore elettrico con una vettura studiata con massima velocità, inoltre la casa automobilistica sta lavorando per mettere a disposizione le auto Grecale, GranTurismo, GranCabrio e la MC20 in versione elettrica contro l’inquinamento. L’auto della Maserati quindi, debutterà in Formula E,  con la nuova Gen3 monoposto costruita leggera, ma soprattutto potente, con nuove tecnologie in modo da essere la più efficiente al mondo. Le corse della Formula E che comunque nel nuovo calendario prospetta le città di New York, Monaco, Berlino, Città del Messico, Londra e Roma, vedrà gareggiare la nuova Maserati in uno spettacolo emozionante.

Le parole del gruppo Maserati

Davide Grasso del gruppo Maserati, ha espresso a sue parole un commento dove dichiara: ” Essere protagonisti del mondo della Formula E ci porterà ad avere nuove prestazioni in futuro soprattutto per le nuove auto elettriche. Inoltre, la gamma Folgore sono certo che ci porterà al successo in tutto il mondo” – ha concluso Davide Grasso. Ma anche Jean-Marc Finot, della Stellantis Motorsport, ha aggiunto qualcosa a riguardo, commentando così:  “ È bello per il nostro marchio della Stellantis aiutare la nuova monoposto della Maserati e vederla in Formula E. Sicuramente questa novità accelera lo sviluppo sui motori elettrici per immetterli in strada nel futuro. La Formula E è la strada giusta per un successo che attendiamo” .

Le parole del presidente della Formula E

Anche Alejandro Agag, presidente della Formula E, ha dichiaratoLa Maserati ha un nome nel mondo e comunque non poteva mancare nell’elenco delle corse dalla Formula E. E’ un marchio rinomato con capacità tecnologiche e soprattutto ambizioni sportive”- ha concluso il presidente. Ma tuttavia la Maserati è un qualcosa di unico che non si può escludere dal mondo delle auto grazie al suo marchio italiano che rende unico. Di qui, anche Mohammed Ben Sulayem, il presidente della Fia anche lui ha espresso qualcosa in merito alla casa automobilistica : “ La Maserati in Formula E è la benvenuta, è un produttore ricco di successi che sono orgoglioso di avere in Formula E.  Per un nuovo futuro dell’ABB FIA Formula E World Championship sicuramente daremo anche un inizio sulla prossima era”.

Un nuovo futuro tutto elettrico

Quindi la Formula E è tutta spinta verso un futuro tutto a motore elettrico. Basata anche sulla pubblicità delle vetture che vengono costruite per poi essere messe su strada in tutto il mondo. Un’opportunità che svela la grande apertura di un mondo diverso dove circoleranno solo auto elettriche per risanare l’ambiente dall’inquinamento.

Che cos’è un sistema operativo e parliamo delle ultime novità di Windows 11

Quando maneggiamo i nostro computer, gli smartphone, i tablet e anche i wereable siamo abituati a parlare di sistemi operativi riferendoci si brand.

Ad esempio, Windows/Microsoft, Android/Google/Samsung e altre marche mobile, Apple Mac Os o iOS/iPhone. Siamo talmente abituati a questi nomi o associazioni di grandi marche che non siamo più abituati a considerare in generale il sistema operativo per quello che è.

I moderni sistemi operativi sono stati semplificati e trasformati per essere alla portata di tutti. Nell’insieme mettiamo anche Linux che, per molti, semplice non è pur essendo libero e gratuito.

Eppure, guardare all’aspetto tecnico e informatico del sistema operativo è importante, perché spesso oltre a parlare di grafica, icone, funzioni semplici e fondamentali, si parla anche di sicurezza.

Nessun sistema operativo e nessun grande brand o realtà informatica è libera dal rischio di buchi, bug, scoperta da parte di hacker di falle dove creare pericoli di virus e furto dati.

Questo discorso, vale soprattutto per i computer e i dispositivi mobili connessi molto al web per navigare, ricercare informazioni ma anche per l’intrannimento ludico. Pensiamo ad esempio ai casinò online sempre più curati oltre che nell’offerta (ad esempio vegasplus 10€ gratis senza deposito) anche nella sicurezza e nella grafica.

Quindi che cos’è un sistema operativo

Un sistema operativo è semplicemente un software di base, quindi un insiem di componenti che aiutano i vari componenti hardware nella difficile funzione di elaborazione elettronica. Parliamo quindi, con l’SO o OS in inglese, di una piattaforma operativa composta da sotto insiemi e anche diversi software.

Ecco alcuni termini di esempio che spesso di trovano nei manuali di istruzioni o nei corsi di informatica base: kernel, schede, file di sistema, memorie, periferiche, interfaccia untente. Il sistema operativo ha quindi il delicato complitop di gestire e permettere di gestire le risorse hardware e softwer della macchina. Non parliamo solo di computer perché a tutti gli effetti anche altre tipologie di macchinari possono avere dei sistemi operativi (qui tutti i nostri articoli dedicati alla tecnologia).

Un sistema operativo è sempre fornito e composto da software di base o applicativi che permettono di far funzionare le diversi componenti hardware o permettere di attivare e gestire le più semplici azioni di elaborazione elettronica e funzionale.

Window 11, che cos’è e ultime notizie importanti

Windows è il sistema operativo più utilizzato e “insegnato nelle scuole” in assoluto, la sua diffusione si può definire globale. Tuttavia, nelle scuole di informatica, di grafica e design si aprono possibilità per apprendere l’uso del Mac e del sistema operativo di Apple.

Dato che siamo nell’epoca delle app, anche Android diventa importante nell’utilizzo e nella formazione.

Microsoft è arrivato da poco tempo all’edizione SO di Window 11, ci sono degli insider che aiutano la famosa società informatica a testare delle funzioni prima di renderle globalmente a tutti i computer con gli aggiornamenti periodici. Vediamo alcune ultime notizie.

I media di tecnologia si concentrano sul rilascio e aggiornamento della versione finale di Windows 11 22H2, conosciuto dagli insidre come build 22621. In questo aggiornamento, Microsoft migliora l’esperienza utente ma soprattutto corregge lacune e difetti della prima versione di Windows 11.

Gli insider del programma Microsoft sono al lavoro e come raccontato da HDblog sono stati divisi in due: un gruppo lavora sulle funzionalità nuove attive, un altro gruppo lavorerà senza queste innovazioni. Si studia in maniera approfondità l’impatto delle novità e si confronteranno feedback. Fonte: hdblog.it